Leonardo DA VINCI S-510
Ex.USS DACE SS-247 Classe GATO
ESTRATTO DAL SITO :  xmasgrupsom.com

Un altra unita' italiana con questo nome, ad esclusione di una vecchia corazzata della prima guerra mondiale, a portarlo con onore fu' un sommergibile della seconda guerra mondiale affondato in Atlantico il 23 Maggio 43, al comando di un altro dei nostri assi: il C.C.Gianfranco Gazzana Priaroggia.

La chiglia dell'SS-247 fu' impostata nel cantiere della Electric Boat Co. di Groton Connecticut il 22 Luglio del 42 e fu' Mrs.O.Pomeroy Robinson a tenerlo a battesimo il 5 Aprile 1943.

Il primo ufficiale ad averne il comando fu' il Capitano Enright il 23 Luglio dello stesso anno. 

Il battello dislocava 1475 Tonn in superficie e 2370 in immersione.
I suoi motori erogavano in origine 5500 HP sui termici, dopo la conversione in unita' GUPPY essa fu' elevata a 6400 HP e 2750 HP sugli elettrici.

Il Dace, come tanti altre unita', deve il suo nome al Lasca, un pesce d'acqua dolce piuttosto mediocre e liscoso.

Dopo aver lasciato New London giunse a Pearl Harbour, sua nuova base operativa il 3 Ottobre 43. Alla fine di quel mese ebbe inizio la sua prima missione di guerra : zona di pattugliamento assegnatagli a Sud di Honshu. Danneggio' un mercantile senza poterlo affondare per l'intervento della scorta e rientro' a Midway per rifornimenti e ordinarie manutenzioni. Durante la seconda missione lancio' di prua a ventaglio, svuotando tutti i tubi. A causa dell'immediata reazione delle unita' di scorta non ebbe possibilita' di verificare i risultati del lancio, furono tuttavia udite cinque chiare e distinte esplosioni. Nelle verifiche del dopoguerra,da parte giapponese non furono ammesse perdite. Per le operazioni successive il Dace fu' assegnato alla base in Nuova Guinea.

Il 10 Aprile 44 fu' costretto ad interrompere la missione per portare urgentemente soccorso ad un altro battello americano, lo SCAMP SS-277, pesantemente danneggiato da successivi e reiterati lanci di cariche di profondita'. Effettuata felicemente la scorta fino a Manus, il Dace prosegui' fino a Brisbane.

Il 9 di Luglio lancio' una salva di siluri contro un grosso mercantile giapponese, ottenendo tre centri,ma dovette subire ben 43 lanci di bombe di profondita' che provocarono comunque, danni di lieve entita'. Fu' il 26 di Luglio che scorse fumo all'orizzonte e diede inizio ad una caccia serrata.

Il lupo aveva fame. Si trattava di un convoglio piccolo:tre grandi mercantili, scortati pero' da ben sei unita' a/s. Fu' costretto ad immersione rapida otto volte, ma al sopraggiungere della notte stabili' definitivamente contatto e svuoto' tutti i tubi di prora e poppa. Una petroliera affondo' rapidamente in un mare di fiamme.

Attaccato, il Dace, fu' nuovamente costretto ad infilarsi nelle profondita'.

Il 31 riusci' ad affondare ancora un'altro mercantile ed il giorno successivo aumento' la sua collezione di bombe di profondita'.

Il 12 Agosto rientro' a Brisbane senza neanche piu' un siluro disponibile.

La piu' ricca missione fu' decisamente la quinta iniziata con l'individuazione di campi minati negli stretti di Palawan e Balabak e proseguita con l'attacco ad un convoglio di sette navi, affondandone due e danneggiandone una terza. Raggiunse quindi il DARTER SS-227 per costituire con esso uno sbarramento piu' efficace.

La coppia di battelli diede nel corso di quella missione rara prova di coraggio e di abilita', tali da fargli guadagnare la Navy Unit Commendation. Il 23 Ottobre i due battelli intercettarono una parte delle forze giapponesi dirette a contrastare gli sbarchi americani nel Golfo di Leyte (Filippine).

Il DARTER attacco' per primo affondando l'incrociatore ATAGO ; successivamente il DACE colpi' ed affondo' l'incrociatore pesante MAYA.

Il DARTER per non essere da meno colpi' con siluro un altro incrociatore: il TAKAO senza pero' affondarlo. A questa incombenza provvide il DACE. Fu' a questo punto che si verifico' la perdita del DARTER che fini' per trovarsi arenato senza possibilita' di muoversi,ed inoltre costituiva un ottimo bersaglio per il nemico.

Il DACE interruppe il contatto con il nemico per portare soccorso all'unita' immobilizzata; tratto in salvo tutto l'equipaggio, provvide ad affondare il DARTER per evitare che potesse finire in mani nemiche. Nel corso della sesta missione, il DACE subi' diversi danni, per cui fu' deciso il suo ritiro a Pearl Harbour per lavori.

Colse altri centri nella successiva missione,e mentre iniziava l'ottava, ebbe termine quella lunga ed interminabile guerra con il Giappone.

Nel Febbraio del 1947,il DACE fu' posto in riserva a New London.Nel corso della sua carriera aveva colato a picco 28.689 tonn. di naviglio nemico e si era guadagnato ben sette stelle di combattimento.

Nel 1954 sostenne estesi lavori di revisione e conversione in unita' GUPPY (di tipo 1B) talche' divenne quasi identico all'S-511 Enrico Tazzoli.

Il 22 Ottobre ebbe inizio l'addestramento dello equipaggio italiano che aveva preso in consegna il battello con il nome di Leonardo DA VINCI. Il 31 Maggio 1955 il Da Vinci entro' ufficialmente nei ranghi della MMI, fu' posto in disarmo il 15/10/72 e radiato all'inizio del 1973.

ESTRATTO DAL SITO :  xmasgrupsom.com
 

Marina Militare A.N.M.I. Corso VO/1959 C.N.S.

 

torna su

aggiornato a :
mercoledý 05 agosto 2020